Orario Corsi

lunedì

  • Yoga posturale

    Yoga posturale: insieme di tecniche e di asana studiate per riconoscere atteggiamenti posturali scorretti e ristabilire un corretto assetto della struttura corporea.

    Partendo da un ascolto attento e da un’immobilità consapevole, il corso di yoga posturale si proporrà di riportare il corpo in asse nonché di raggiungere un equilibrio fisico e mentale generale attraverso un lavoro che muoverà dal centro alla periferia, dall'ascolto del respiro, alla pratica delle asana. Dopo un riscaldamento iniziale che coinvolgerà tutto il corpo, la pratica si sposterà sulla colonna vertebrale per renderla più flessibile e mobile. Questo favorirà il passaggio del respiro attraverso il canale energetico centrale ed il raggiungimento di una pace interiore attraverso la pratica di meditazione finale.

    Insegnante: ELISABETTA
    con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 8:30 alle 9:30
  • Yoga gentileUn approccio dolce alla disciplina dello yoga dedicato a persone con ridotta mobilità. Il corso è rivolto alle persone neofite, a persone di età medio-avanzata e a tutti coloro che, a causa di traumi o rigidità particolari, sentano il bisogno di recuperare un contatto con il proprio corpo grazie al graduale scioglimento di tensioni anche croniche e al ripristino di una corretta respirazione. Il corso si avvale dell’utilizzo di specifici supporti al fine di rendere più agevoli e comode le posizioni. Insegnante: ELISABETTA con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 9:45 alle 10:45
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 11:00 alle 12:00
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Cinzia Buti CastelliniInsegnante Yoga Sadhana. Inizia lo studio della danza classica già nel 1978;

    [one_half]L’interesse per lo Yoga nasce nel 1990, in seguito ad un primo approccio alla Meditazione Trascendentale, presso la palestra Sadhana di Livorno dietro la guida degli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani;[/one_half][one_half_last]Nel 2003 decide di abbandonare la danza per dedicarsi ad uno studio più approfondito e costante dello yoga , fino ad entrare nella Formazione Insegnanti Sadhana diretta da Carlos Fiel e Gualtiero Vannucci;[/one_half_last]

    Una parte del suo percorso continua ad essere comunque dedicato all’interesse e all’importanza dell’aspetto nutrizionale, pertanto, dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1997, consegue la seconda Laurea in Tecniche Erboristiche nel 2006 fino al perfezionamento come Nutrizionista nel 2007.

    Questi due aspetti nel suo modo di vivere e trasmettere la disciplina dello Yoga sono fortemente congiunti.

    Ha conseguito il I livello di Reiki.

    È Guida Ambientale Escursionista (2001).

    Ha partecipato a seminari di approfondimento con A. Nuzzo, Mois e Renata, Swami Suddhananda, R.Rustici, Walter Ruta, Gabriella Cella nonché ad incontri su Metodi Feldenkrais con Ambrosio, e il metodo Zilgrei con la Dott.ssa Magazzini.

    A Luglio 2018 partecipa al corso di aggiornamento diretto dal Prof. F. Berrino "Prevenzione dei tumori e dieta adiuvante le terapie oncologiche".

    È Socia Fondatrice di Yoga Time ASD.

    [one_half]YOGA DINAMICO[/one_half]
    dalle 13:30 alle 14:30 corso per principianti
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 13:30 alle 14:30 PILATES MEDIO AVANZATO
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Cinzia Buti CastelliniInsegnante Yoga Sadhana. Inizia lo studio della danza classica già nel 1978;

    [one_half]L’interesse per lo Yoga nasce nel 1990, in seguito ad un primo approccio alla Meditazione Trascendentale, presso la palestra Sadhana di Livorno dietro la guida degli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani;[/one_half][one_half_last]Nel 2003 decide di abbandonare la danza per dedicarsi ad uno studio più approfondito e costante dello yoga , fino ad entrare nella Formazione Insegnanti Sadhana diretta da Carlos Fiel e Gualtiero Vannucci;[/one_half_last]

    Una parte del suo percorso continua ad essere comunque dedicato all’interesse e all’importanza dell’aspetto nutrizionale, pertanto, dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1997, consegue la seconda Laurea in Tecniche Erboristiche nel 2006 fino al perfezionamento come Nutrizionista nel 2007.

    Questi due aspetti nel suo modo di vivere e trasmettere la disciplina dello Yoga sono fortemente congiunti.

    Ha conseguito il I livello di Reiki.

    È Guida Ambientale Escursionista (2001).

    Ha partecipato a seminari di approfondimento con A. Nuzzo, Mois e Renata, Swami Suddhananda, R.Rustici, Walter Ruta, Gabriella Cella nonché ad incontri su Metodi Feldenkrais con Ambrosio, e il metodo Zilgrei con la Dott.ssa Magazzini.

    A Luglio 2018 partecipa al corso di aggiornamento diretto dal Prof. F. Berrino "Prevenzione dei tumori e dieta adiuvante le terapie oncologiche".

    È Socia Fondatrice di Yoga Time ASD.

    [one_half]YOGA DINAMICO[/one_half]
    dalle 17:45 alle 18:45
  • Yoga posturale

    Yoga posturale: insieme di tecniche e di asana studiate per riconoscere atteggiamenti posturali scorretti e ristabilire un corretto assetto della struttura corporea.

    Partendo da un ascolto attento e da un’immobilità consapevole, il corso di yoga posturale si proporrà di riportare il corpo in asse nonché di raggiungere un equilibrio fisico e mentale generale attraverso un lavoro che muoverà dal centro alla periferia, dall'ascolto del respiro, alla pratica delle asana. Dopo un riscaldamento iniziale che coinvolgerà tutto il corpo, la pratica si sposterà sulla colonna vertebrale per renderla più flessibile e mobile. Questo favorirà il passaggio del respiro attraverso il canale energetico centrale ed il raggiungimento di una pace interiore attraverso la pratica di meditazione finale.

    Insegnante: ELISABETTA
    con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 19:00 alle 20:00
  • Ashtanga YogaInsegnante: CAMILLA con Camilla PasquiYOGA FLOW dalle 20:00 alle 21:00

martedì

  • Hatha Yoga e Meditazione

    Addestrarci con sforzo gioioso ad una buona Sadhana fin dalle prime ore della giornata per uscire dalla distrazione e concentrarci sulla nostra vita.

    Proposta di asana volta a risvegliare il corpo, allineare la colonna vertebrale, restituire spazio al respiro per calmare la mente con lo scopo principale di scivolare gradualmente nell'atteggiamento meditativo mantenendo la posizione con agio e nel rispetto dei propri limiti. Si può meditare, la dove occorra, anche utilizzando una sedia. Insegnante: CLAUDIO
    con Claudio Tantardini

    Insegnante di yoga e meditazione. Negli anni '80 consegue il diploma di insegnante yoga frequentando i corsi di formazione per l'insegnamento dello yoga proposti dalla Federazione Italiana Yoga (F.I.Y.) di Roma.

    Dall'inizio degli anni '80 propone tecniche di hatha yoga e meditazione. Ha approfondito i percorsi meditativi di alcune tradizioni orientali. Fonte di ispirazione rimangono tutt'ora gli insegnamenti di Tich Nath Hanh da cui riceve un insegnamento diretto, così come Mario Thanavaro, Nisargadatta Maharaj, Tony Parsons, Rupert Spira, Mauro Bergonzi. HATHA YOGA e MEDITAZIONE
    dalle 7:15 alle 8:30
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Emanuela Bertolini Di CirasaroInsegnante di Pilates e Yoga Dinamico. Un'avventura che parte nel 2004, quando inizio a praticare il metodo Pilates per puro piacere personale; passa qualche anno, la mia costanza nel praticare cresce e anche i notevoli benefici che sento, mi portano ad appassionarmi al Metodo. Nel 2009 prendo la prima Certificazione con la Federazione italiana fitness FIF; intraprendo tutto il percorso di Master teacher Pilates. Negli anni successivi, praticando questo lavoro, ho sentito la necessità di approfondire il metodo e nel 2012, ho proseguito la mia formazione con la scuola  Pilates Italia di Claudia Fink, titolare e presenter italiana  del gruppo Merrithew di Toronto STOTT PILATES, conseguendo il livello base/intermedio e vari workshop su patologie specifiche. Negli anni successivi, ho avuto la possibilità di affacciarmi anche al mondo dello yoga e nel 2015 mi qualifico nello Yoga Dinamico, presso la Federazione italiana Fitness. In questo ultimo anno ho intrapreso un nuovo percorso con la scuola Pilates Network di Jolita Trahan, una delle scuole Pilates riconosciute dalla PMA (Pilates Method Alliance), certificandomi su tutto il repertorio Pilates Matwork. Attualmente sto continuando il percorso Studio con i grandi attrezzi di Pilates. dalle 9:00 alle 10:00
  • Hatha Yoga 

    Hatha Yoga: Ha (sole) Tha (luna). Nella ricerca dell’unione la centralità è posta sull’esercizio fisico delle asana per arrivare a dominare l’instabilità della mente. Secondo l’Hatha Yoga Pradipika, uno dei più auterovoli testi della Tradizione la pratica costante dell’Hatha Yoga ha lo scopo di eliminare gli ostacoli fisici , sublimare la materia per arrivare ad uno Yoga più spirituale.

    La parola Hatha si compone di due sillabe: HA rappresenta il Sole e il corpo denso ed è costituito nell’uomo da due energie: respiratoria (prana) e digestiva (apana) THA rappresenta la Luna e il corpo sottile, formato dalle percezioni che scorrono lungo i canali che vanno dalla base della colonna vertebrale alla sommità del cranio. Tutta la pratica dell’Hatha Yoga volge ad un equilibrio fra queste due parti e ad armonia profonda fra le energie sottili in modo da sviluppare nel praticante flessibilità corporea e stabilità mentale.

    InsegnanteVALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 10:30 alle 11:30
  • Yoga prenatale

    La creazione di una nuova vita è un miracolo, un momento unico e indimenticabile, per questo deve essere l'occasione per prendersi cura di se stessi fisicamente, mentalmente e spiritualmente.

    Riuscendo a praticare yoga, utilizzando le asana, il pranayama, la meditazione, sarà più facile affrontare questo momento magico. I mesi di gravidanza sono preziosi, è una fase di scoperta e trasformazione e lo yoga creerà l'ambiente ideale per la nuova vita che sta crescendo. Il corso è strutturato in modo da accogliere gestanti dal terzo mese di gravidanza e può accompagnarle fino all'ultimo giorno, sarà necessario apportare delle modifiche alle asana per renderle adatte al periodo che stiamo attraversando e alle necessità delle gestanti. È previsto un incontro con i futuri padri in cui vedremo le posizioni da fare insieme al nostro compagno durante il travaglio, e alcuni incontri con l'ostetrica che ci aiuterà ad affrontate la gravidanza e il parto... la nuova vita insieme al nostro bambino.

    Insegnante: VALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 11:30 alle 12:30
  • Yoga (L)

    Il percorso proposto conduce attraverso la pratica delle asana e delle tecniche respiratorie a contattare la sorgente di sacralità e potenzialità che dimora al nostro interno.

    Una pratica focalizzata sull'importanza di un’ascolto costante al fine di comprendere i meccanismi che condizionano il nostro interno ed entrare in contatto, al di là del velo di ogni illusione, con la sorgente della nostra vera essenza.

    Uscire da Avidya, l’ignoranza intesa come falsa conoscenza di ciò che siamo e riprendere il cammino sulla via di una sveglia consapevolezza. Sequenze di Asana, tecniche di pranayama ci indicheranno la strada verso la stabilità e una ritrovata armonia.

    Insegnante: LORENA
    con Lorena BracciInsegnante Raya Yoga

    Si avvicina allo yoga nel 1998 attraverso l’insegnamento di Giovanni Viviani; a partire dall’anno 2003 segue un ciclo completo di preparazione all’insegnamento dello Yoga, della durata di cinque anni, con Renata Angelini e Moiz Palaci, conforme al programma Ministeriale Europeo dell’Unione Europea di Yoga ed al percorso formativo Y.A.N.I. di cui ad oggi segue i seminari di approfondimento; dal 2009 frequenta i seminari di approfondimento tenuti annualmente da Antonio Nuzzo; partecipa ai seminari tenuti da Giovanni Viviani, Carlos Fiel, Alberto Camici, Massimo Bonomelli; incontra la meditazione Vipassana con Bhante Sujiva; Insegna Yoga dal 2004.

    YOGA
    dalle 13:30 alle 14:30
  • Yoga (I)Yoga e respiro: ripristinare il corretto flusso del prana all’interno del corpo. L’uomo posa i piedi sulla terra e eleva la testa al cielo, il radicamento e il pensiero, la sua ricerca dell’Assoluto. Lo yoga in Tadasana (la montagna) è simbolo di tutto questo. Da qui parto, il peso stabile a terra, il suo asse principale shusumma (la colonna) arriva al cielo, gli altri assi sperimentano le posizioni nello spazio, il respiro connette tutto nella stabilità come nel movimento. Come ascolto il respiro nel mio corpo, in tutte le sue parti è sensibilità che si coltiva, acuisce la percezione. Questo può regalarci questa disciplina che dall’Oriente in migliaia d’anni arriva fino all’Occidente contemporaneo, questo è ciò che sta regalando a me e che cerco di trasmettere. È anche l’anelito sottostante le nostre emozioni, le nostre ansie e le nostre preoccupazioni quotidiane. Respirare bene è quindi fondamentale per la salute del corpo ma anche della mente regalandoci uno stato di calma e di profondo benessere. Insegnante: IAIA con Stefania Politi (IAIA)Insegnante Yoga Sadhana.

    Larga parte del suo percorso proviene dal teatro e dalla danza sviluppando e consolidando un approccio sempre più profondo con il corpo e le energie sottili che la porterà a cercare un completamento nell’incontro con la disciplina dello yoga. Inizia a studiare danza classica e contemporanea dal 1978 a tutto il 2005 e parallelamente inizia a studiare teatro, specializzandosi con insegnanti dell’Actor studio di New York e della compagnia Derevo di San Pietroburgo; Negli ultimi anni la sua attenzione va allo studio delle dinamiche respiratorie e della vocalità, tematiche che approfondisce con l’attrice Gabriella Bartolomei.[one_half]

    Nel 2002 incontra il tai chi chuan con l’insegnante Rosaria Lenti e la M° Yang Lee di Pechino; Dal 2006 fa parte della Scuola di Formazione Insegnanti di Yoga Sadhana con Gualtiero Vannucci e il Dr. Carlos Fiel portando a termine il ciclo di studi di quattro anni più due di perfezionamento; Nel 2009 approfondisce gli studi sulle tecniche di respirazione e del pranayama con il maestro Dott. Bhole e con il M° e psicoanalista W.Van Lysbeth;[/one_half][one_half_last]

    Dal 2009 al 2010 ha un incarico presso le RSA di Livorno per attività di yoga per anziani; Nel 2012 insegna al centro Sadhana Italia di Livorno e al centro Nagual di Pisa; Dal 2013 segue il medico e psicoterapeuta Jader Toljia nell’apprendere la tecnica Anatomia Esperenziale.[/one_half_last]

    YOGA
    dalle 17:00 alle 18:00
  • Hatha Yoga e Meditazione

    Addestrarci con sforzo gioioso ad una buona Sadhana fin dalle prime ore della giornata per uscire dalla distrazione e concentrarci sulla nostra vita.

    Proposta di asana volta a risvegliare il corpo, allineare la colonna vertebrale, restituire spazio al respiro per calmare la mente con lo scopo principale di scivolare gradualmente nell'atteggiamento meditativo mantenendo la posizione con agio e nel rispetto dei propri limiti. Si può meditare, la dove occorra, anche utilizzando una sedia. Insegnante: CLAUDIO
    con Claudio Tantardini

    Insegnante di yoga e meditazione. Negli anni '80 consegue il diploma di insegnante yoga frequentando i corsi di formazione per l'insegnamento dello yoga proposti dalla Federazione Italiana Yoga (F.I.Y.) di Roma.

    Dall'inizio degli anni '80 propone tecniche di hatha yoga e meditazione. Ha approfondito i percorsi meditativi di alcune tradizioni orientali. Fonte di ispirazione rimangono tutt'ora gli insegnamenti di Tich Nath Hanh da cui riceve un insegnamento diretto, così come Mario Thanavaro, Nisargadatta Maharaj, Tony Parsons, Rupert Spira, Mauro Bergonzi. HATHA YOGA e MEDITAZIONE
    dalle 18:00 alle 19:00
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Sara OrsucciNel 1992 si diploma al liceo Artistico Fi2 di Firenze e si iscrive all’Università di Lettere con indirizzo Storia dell’Arte Moderna all'università di Firenze dove sostiene tutti gli esami. Dal 1989 Studia la danza contemporanea presso varie scuole fiorentine. Negli anni successivi continua a studiare danza contemporanea a Firenze dove è stata allieva di molti insegnati che l’hanno avvicinata alla conoscenza di tecniche diverse del contemporaneo. Insegnanti con cui ha studiato: Brunella Baldi (nouvelle dance), Angela Torrigiani , Liliana Candotti, Simona Bucci (tecnica Nicolais), Paolo Mereu, Daniela Agazzi (tecnica grhaam), Alessandra Palma (tecnica reelese e contact improvisation), Piero Leccese, Lorella Rapisarda, Araceli Branceras (danza afrocubana), Bruna Gondoni (danza rinascimentale). Ha inoltre frequentato stages e laboratori coreografici con insegnanti italiani e stranieri tra i quali Giorgio Rossi, Antonio Caracciolo, Richard Haisma, Josette Baitz, Jan Marc Colet . Ha fatto uno stage intensivo con Maria Fux di danzaterapia. Inoltre si è avvicinata allo studio del Thai chi. Dal 2007 studia Pilates Continua a studiare danza contemporanea con Massimiliano Barachini e continua a studiare pilates con diversi insegnanti. CORSI DI FORMAZIONE 2001/2002: ha frequentato due corsi di formazione professionale uno come danzatrice contemporanea e uno come coreografa organizzati dalla provincia di Livorno in collaborazione con la School of Dance Development di Amsterdam presso l'Atelier delle arti. insegnanti: Vincent Cacialano (Tecnica Howkins e composizione coreografica), Katie Duke (tecniche di improvvisazione), Massimiliano Baracchini (tecnica Cunningam e Contact Improvisation) Alessandro Certini e Charlotte Zerbi, Richard Gonzales (tecnica Cunningam), Irine Stanfild (tecnica reelese) Simona Bracci (storia della danza contemporanea) il corso prevedeva anche nozioni di musica e illuminotecnica. 2013: frequenta e supera un corso di formazione organizzato da ACSI -CONI per istruttore di Pilates Matwork 2015: frequenta e supera un corso dello CSEN (centro sportivo educativo nazionale) per istruttore di ginnastica posturale 2016: frequenta 2 corsi di formazione CSEN per istruttrice di pilates e istruttrice fitness. ESPERIENZE LAVORATIVE Ha lavorato come guida turistica per le scolaresche nella città di Firenze tramite l'associazione culturale SIGMA , sempre per la stessa associazione per un anno ha lavorato presso uno student point. Ha fatto la promoter per l'Eurogroup Milano. Dal 1999 al 2006 è animatrice/educatrice per i bambini ai centri estivi presso l’associazione Gulliver di Firenze. Negli anni scolastici 2002/2003 e 2003/2004 è insegnante e coreografa in un laboratorio di danza contemporanea al Liceo Artistico L.B. Alberti a Firenze per il quale ha ottenuto un'attestato di merito. [one_half] Nel 2003 ha collaborato come assistente con il regista teatrale Michelangelo Ricci ad un laboratorio di teatro-danza con delle classi di seconda e terza elementare del circolo didattico G.Carducci di Livorno (quartieri: Antignano, Montenero, Ardenza) il corso era finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo che è stato rappresentato al teatro di Villa Corridi a Livorno. Ha lavorato come assistente della danzaterapeuta Brunella Baldi in un corso che si tiene a Settignano (Fi) con i ragazzi del centro A.I.A.B.A (Associazione Italiana Assistenza Bambini Autistici) con i quali è stato messo in scena uno spettacolo di danzaterapia rappresentato per la prima volta nel giugno 2004 al teatro di Rifredi con il patrocinio del comune di Firenze, spettacolo che è stato eseguito in varie rassegne in Toscana .[/one_half][one_half_last]Dal 2004 al 2008 era socia nella gestione di un ristorante con mansioni di sala e aiuto cuoca. Nel 2007 ha insegnato danza presso l'accademia città di Prato. Dal 2002 al 2013 insegna danza contemporanea presso la scuola di danza Oasis club di Livorno dove dal 2011 tiene un corso di pilates. Dal 2012 é l'insegnante di giocodanza dell'accademia dei piccoli presso gli asili notturni a Livorno (Cooperativa Marte). Nell'estate del 2013 tiene un corso di pilates presso lo stabilimento balneare Rex ( Livorno ) Nel 2014-2016 insegna pilates a Livorno presso Palestra EOS Stagno, Centro Olistico Oriente, Palestra Kripton, Palestra Zumpadancing.[/one_half_last] Attualmente è istruttrice di pilates e ginnastica posturale presso le palestre: a.s.d. Fitness and co.- a.s.d. Kripton club PILATES FLOW dalle 18:00 alle 19:00
  • Hatha Yoga 

    Hatha Yoga: Ha (sole) Tha (luna). Nella ricerca dell’unione la centralità è posta sull’esercizio fisico delle asana per arrivare a dominare l’instabilità della mente. Secondo l’Hatha Yoga Pradipika, uno dei più auterovoli testi della Tradizione la pratica costante dell’Hatha Yoga ha lo scopo di eliminare gli ostacoli fisici , sublimare la materia per arrivare ad uno Yoga più spirituale.

    La parola Hatha si compone di due sillabe: HA rappresenta il Sole e il corpo denso ed è costituito nell’uomo da due energie: respiratoria (prana) e digestiva (apana) THA rappresenta la Luna e il corpo sottile, formato dalle percezioni che scorrono lungo i canali che vanno dalla base della colonna vertebrale alla sommità del cranio. Tutta la pratica dell’Hatha Yoga volge ad un equilibrio fra queste due parti e ad armonia profonda fra le energie sottili in modo da sviluppare nel praticante flessibilità corporea e stabilità mentale.

    InsegnanteVALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 19:15 alle 20:15

mercoledì

  • Hatha Yoga 

    Hatha Yoga: Ha (sole) Tha (luna). Nella ricerca dell’unione la centralità è posta sull’esercizio fisico delle asana per arrivare a dominare l’instabilità della mente. Secondo l’Hatha Yoga Pradipika, uno dei più auterovoli testi della Tradizione la pratica costante dell’Hatha Yoga ha lo scopo di eliminare gli ostacoli fisici , sublimare la materia per arrivare ad uno Yoga più spirituale.

    La parola Hatha si compone di due sillabe: HA rappresenta il Sole e il corpo denso ed è costituito nell’uomo da due energie: respiratoria (prana) e digestiva (apana) THA rappresenta la Luna e il corpo sottile, formato dalle percezioni che scorrono lungo i canali che vanno dalla base della colonna vertebrale alla sommità del cranio. Tutta la pratica dell’Hatha Yoga volge ad un equilibrio fra queste due parti e ad armonia profonda fra le energie sottili in modo da sviluppare nel praticante flessibilità corporea e stabilità mentale.

    InsegnanteVALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 9:30 alle 10:30
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 11:00 alle 12:00
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 13:30 alle 14:30 PILATES MEDIO AVANZATO
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Cinzia Buti CastelliniInsegnante Yoga Sadhana. Inizia lo studio della danza classica già nel 1978;

    [one_half]L’interesse per lo Yoga nasce nel 1990, in seguito ad un primo approccio alla Meditazione Trascendentale, presso la palestra Sadhana di Livorno dietro la guida degli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani;[/one_half][one_half_last]Nel 2003 decide di abbandonare la danza per dedicarsi ad uno studio più approfondito e costante dello yoga , fino ad entrare nella Formazione Insegnanti Sadhana diretta da Carlos Fiel e Gualtiero Vannucci;[/one_half_last]

    Una parte del suo percorso continua ad essere comunque dedicato all’interesse e all’importanza dell’aspetto nutrizionale, pertanto, dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1997, consegue la seconda Laurea in Tecniche Erboristiche nel 2006 fino al perfezionamento come Nutrizionista nel 2007.

    Questi due aspetti nel suo modo di vivere e trasmettere la disciplina dello Yoga sono fortemente congiunti.

    Ha conseguito il I livello di Reiki.

    È Guida Ambientale Escursionista (2001).

    Ha partecipato a seminari di approfondimento con A. Nuzzo, Mois e Renata, Swami Suddhananda, R.Rustici, Walter Ruta, Gabriella Cella nonché ad incontri su Metodi Feldenkrais con Ambrosio, e il metodo Zilgrei con la Dott.ssa Magazzini.

    A Luglio 2018 partecipa al corso di aggiornamento diretto dal Prof. F. Berrino "Prevenzione dei tumori e dieta adiuvante le terapie oncologiche".

    È Socia Fondatrice di Yoga Time ASD.

    [one_half]YOGA DINAMICO[/one_half]
    dalle 13:30 alle 14:30
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Cinzia Buti CastelliniInsegnante Yoga Sadhana. Inizia lo studio della danza classica già nel 1978;

    [one_half]L’interesse per lo Yoga nasce nel 1990, in seguito ad un primo approccio alla Meditazione Trascendentale, presso la palestra Sadhana di Livorno dietro la guida degli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani;[/one_half][one_half_last]Nel 2003 decide di abbandonare la danza per dedicarsi ad uno studio più approfondito e costante dello yoga , fino ad entrare nella Formazione Insegnanti Sadhana diretta da Carlos Fiel e Gualtiero Vannucci;[/one_half_last]

    Una parte del suo percorso continua ad essere comunque dedicato all’interesse e all’importanza dell’aspetto nutrizionale, pertanto, dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1997, consegue la seconda Laurea in Tecniche Erboristiche nel 2006 fino al perfezionamento come Nutrizionista nel 2007.

    Questi due aspetti nel suo modo di vivere e trasmettere la disciplina dello Yoga sono fortemente congiunti.

    Ha conseguito il I livello di Reiki.

    È Guida Ambientale Escursionista (2001).

    Ha partecipato a seminari di approfondimento con A. Nuzzo, Mois e Renata, Swami Suddhananda, R.Rustici, Walter Ruta, Gabriella Cella nonché ad incontri su Metodi Feldenkrais con Ambrosio, e il metodo Zilgrei con la Dott.ssa Magazzini.

    A Luglio 2018 partecipa al corso di aggiornamento diretto dal Prof. F. Berrino "Prevenzione dei tumori e dieta adiuvante le terapie oncologiche".

    È Socia Fondatrice di Yoga Time ASD.

    [one_half]YOGA DINAMICO[/one_half]
    dalle 17:45 alle 18:45 corso per principianti
  • YogaSilenzio della mente e libertà del corpo. "YOGA CITTA VRITTI NIRODHA" (lo yoga è l’arresto delle fluttuazioni mentali) Patanjali-yoga sutra 1-2 Quando nella nostra mente è sceso un silenzio profondo, possiamo ascoltare e, asana dopo asana, procedere insieme verso la realizzazione del sé: il più alto obbiettivo dello Yoga.[/one_half][one_half_last]Un percorso esperienziale per scoprire insieme, con estrema gradualità, quanto il corpo costituisca solo il mezzo e mai il fine nella nostra ricerca di benessere interiore. Grazie alla guida costante dell’insegnante, l’allievo viene accompagnato a sentire, rispettare e liberare il proprio corpo e a calmare la mente nella riscoperta di quelle percezioni sensoriali che sono fonte di benessere e di creatività. Insegnante: ELISABETTA con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 18:00 alle 19:00
  • Yoga (L)

    Il percorso proposto conduce attraverso la pratica delle asana e delle tecniche respiratorie a contattare la sorgente di sacralità e potenzialità che dimora al nostro interno.

    Una pratica focalizzata sull'importanza di un’ascolto costante al fine di comprendere i meccanismi che condizionano il nostro interno ed entrare in contatto, al di là del velo di ogni illusione, con la sorgente della nostra vera essenza.

    Uscire da Avidya, l’ignoranza intesa come falsa conoscenza di ciò che siamo e riprendere il cammino sulla via di una sveglia consapevolezza. Sequenze di Asana, tecniche di pranayama ci indicheranno la strada verso la stabilità e una ritrovata armonia.

    Insegnante: LORENA
    con Lorena BracciInsegnante Raya Yoga

    Si avvicina allo yoga nel 1998 attraverso l’insegnamento di Giovanni Viviani; a partire dall’anno 2003 segue un ciclo completo di preparazione all’insegnamento dello Yoga, della durata di cinque anni, con Renata Angelini e Moiz Palaci, conforme al programma Ministeriale Europeo dell’Unione Europea di Yoga ed al percorso formativo Y.A.N.I. di cui ad oggi segue i seminari di approfondimento; dal 2009 frequenta i seminari di approfondimento tenuti annualmente da Antonio Nuzzo; partecipa ai seminari tenuti da Giovanni Viviani, Carlos Fiel, Alberto Camici, Massimo Bonomelli; incontra la meditazione Vipassana con Bhante Sujiva; Insegna Yoga dal 2004.

    YOGA
    dalle 19:00 alle 20:00
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Cinzia Buti CastelliniInsegnante Yoga Sadhana. Inizia lo studio della danza classica già nel 1978;

    [one_half]L’interesse per lo Yoga nasce nel 1990, in seguito ad un primo approccio alla Meditazione Trascendentale, presso la palestra Sadhana di Livorno dietro la guida degli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani;[/one_half][one_half_last]Nel 2003 decide di abbandonare la danza per dedicarsi ad uno studio più approfondito e costante dello yoga , fino ad entrare nella Formazione Insegnanti Sadhana diretta da Carlos Fiel e Gualtiero Vannucci;[/one_half_last]

    Una parte del suo percorso continua ad essere comunque dedicato all’interesse e all’importanza dell’aspetto nutrizionale, pertanto, dopo aver conseguito la Laurea in Biologia nel 1997, consegue la seconda Laurea in Tecniche Erboristiche nel 2006 fino al perfezionamento come Nutrizionista nel 2007.

    Questi due aspetti nel suo modo di vivere e trasmettere la disciplina dello Yoga sono fortemente congiunti.

    Ha conseguito il I livello di Reiki.

    È Guida Ambientale Escursionista (2001).

    Ha partecipato a seminari di approfondimento con A. Nuzzo, Mois e Renata, Swami Suddhananda, R.Rustici, Walter Ruta, Gabriella Cella nonché ad incontri su Metodi Feldenkrais con Ambrosio, e il metodo Zilgrei con la Dott.ssa Magazzini.

    A Luglio 2018 partecipa al corso di aggiornamento diretto dal Prof. F. Berrino "Prevenzione dei tumori e dieta adiuvante le terapie oncologiche".

    È Socia Fondatrice di Yoga Time ASD.

    [one_half]YOGA DINAMICO[/one_half]
    dalle 19:15 alle 20:15

giovedì

  • Yoga posturale

    Yoga posturale: insieme di tecniche e di asana studiate per riconoscere atteggiamenti posturali scorretti e ristabilire un corretto assetto della struttura corporea.

    Partendo da un ascolto attento e da un’immobilità consapevole, il corso di yoga posturale si proporrà di riportare il corpo in asse nonché di raggiungere un equilibrio fisico e mentale generale attraverso un lavoro che muoverà dal centro alla periferia, dall'ascolto del respiro, alla pratica delle asana. Dopo un riscaldamento iniziale che coinvolgerà tutto il corpo, la pratica si sposterà sulla colonna vertebrale per renderla più flessibile e mobile. Questo favorirà il passaggio del respiro attraverso il canale energetico centrale ed il raggiungimento di una pace interiore attraverso la pratica di meditazione finale.

    Insegnante: ELISABETTA
    con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 8:30 alle 9:30
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 9:00 alle 10:00
  • Yoga gentileUn approccio dolce alla disciplina dello yoga dedicato a persone con ridotta mobilità. Il corso è rivolto alle persone neofite, a persone di età medio-avanzata e a tutti coloro che, a causa di traumi o rigidità particolari, sentano il bisogno di recuperare un contatto con il proprio corpo grazie al graduale scioglimento di tensioni anche croniche e al ripristino di una corretta respirazione. Il corso si avvale dell’utilizzo di specifici supporti al fine di rendere più agevoli e comode le posizioni. Insegnante: ELISABETTA con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 9:45 alle 10:45
  • Hatha Yoga 

    Hatha Yoga: Ha (sole) Tha (luna). Nella ricerca dell’unione la centralità è posta sull’esercizio fisico delle asana per arrivare a dominare l’instabilità della mente. Secondo l’Hatha Yoga Pradipika, uno dei più auterovoli testi della Tradizione la pratica costante dell’Hatha Yoga ha lo scopo di eliminare gli ostacoli fisici , sublimare la materia per arrivare ad uno Yoga più spirituale.

    La parola Hatha si compone di due sillabe: HA rappresenta il Sole e il corpo denso ed è costituito nell’uomo da due energie: respiratoria (prana) e digestiva (apana) THA rappresenta la Luna e il corpo sottile, formato dalle percezioni che scorrono lungo i canali che vanno dalla base della colonna vertebrale alla sommità del cranio. Tutta la pratica dell’Hatha Yoga volge ad un equilibrio fra queste due parti e ad armonia profonda fra le energie sottili in modo da sviluppare nel praticante flessibilità corporea e stabilità mentale.

    InsegnanteVALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 10:30 alle 11:30
  • Yoga prenatale

    La creazione di una nuova vita è un miracolo, un momento unico e indimenticabile, per questo deve essere l'occasione per prendersi cura di se stessi fisicamente, mentalmente e spiritualmente.

    Riuscendo a praticare yoga, utilizzando le asana, il pranayama, la meditazione, sarà più facile affrontare questo momento magico. I mesi di gravidanza sono preziosi, è una fase di scoperta e trasformazione e lo yoga creerà l'ambiente ideale per la nuova vita che sta crescendo. Il corso è strutturato in modo da accogliere gestanti dal terzo mese di gravidanza e può accompagnarle fino all'ultimo giorno, sarà necessario apportare delle modifiche alle asana per renderle adatte al periodo che stiamo attraversando e alle necessità delle gestanti. È previsto un incontro con i futuri padri in cui vedremo le posizioni da fare insieme al nostro compagno durante il travaglio, e alcuni incontri con l'ostetrica che ci aiuterà ad affrontate la gravidanza e il parto... la nuova vita insieme al nostro bambino.

    Insegnante: VALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 11:30 alle 12:30
  • Yoga (L)

    Il percorso proposto conduce attraverso la pratica delle asana e delle tecniche respiratorie a contattare la sorgente di sacralità e potenzialità che dimora al nostro interno.

    Una pratica focalizzata sull'importanza di un’ascolto costante al fine di comprendere i meccanismi che condizionano il nostro interno ed entrare in contatto, al di là del velo di ogni illusione, con la sorgente della nostra vera essenza.

    Uscire da Avidya, l’ignoranza intesa come falsa conoscenza di ciò che siamo e riprendere il cammino sulla via di una sveglia consapevolezza. Sequenze di Asana, tecniche di pranayama ci indicheranno la strada verso la stabilità e una ritrovata armonia.

    Insegnante: LORENA
    con Lorena BracciInsegnante Raya Yoga

    Si avvicina allo yoga nel 1998 attraverso l’insegnamento di Giovanni Viviani; a partire dall’anno 2003 segue un ciclo completo di preparazione all’insegnamento dello Yoga, della durata di cinque anni, con Renata Angelini e Moiz Palaci, conforme al programma Ministeriale Europeo dell’Unione Europea di Yoga ed al percorso formativo Y.A.N.I. di cui ad oggi segue i seminari di approfondimento; dal 2009 frequenta i seminari di approfondimento tenuti annualmente da Antonio Nuzzo; partecipa ai seminari tenuti da Giovanni Viviani, Carlos Fiel, Alberto Camici, Massimo Bonomelli; incontra la meditazione Vipassana con Bhante Sujiva; Insegna Yoga dal 2004.

    YOGA
    dalle 13:30 alle 14:30
  • Yoga (I)Yoga e respiro: ripristinare il corretto flusso del prana all’interno del corpo. L’uomo posa i piedi sulla terra e eleva la testa al cielo, il radicamento e il pensiero, la sua ricerca dell’Assoluto. Lo yoga in Tadasana (la montagna) è simbolo di tutto questo. Da qui parto, il peso stabile a terra, il suo asse principale shusumma (la colonna) arriva al cielo, gli altri assi sperimentano le posizioni nello spazio, il respiro connette tutto nella stabilità come nel movimento. Come ascolto il respiro nel mio corpo, in tutte le sue parti è sensibilità che si coltiva, acuisce la percezione. Questo può regalarci questa disciplina che dall’Oriente in migliaia d’anni arriva fino all’Occidente contemporaneo, questo è ciò che sta regalando a me e che cerco di trasmettere. È anche l’anelito sottostante le nostre emozioni, le nostre ansie e le nostre preoccupazioni quotidiane. Respirare bene è quindi fondamentale per la salute del corpo ma anche della mente regalandoci uno stato di calma e di profondo benessere. Insegnante: IAIA con Stefania Politi (IAIA)Insegnante Yoga Sadhana.

    Larga parte del suo percorso proviene dal teatro e dalla danza sviluppando e consolidando un approccio sempre più profondo con il corpo e le energie sottili che la porterà a cercare un completamento nell’incontro con la disciplina dello yoga. Inizia a studiare danza classica e contemporanea dal 1978 a tutto il 2005 e parallelamente inizia a studiare teatro, specializzandosi con insegnanti dell’Actor studio di New York e della compagnia Derevo di San Pietroburgo; Negli ultimi anni la sua attenzione va allo studio delle dinamiche respiratorie e della vocalità, tematiche che approfondisce con l’attrice Gabriella Bartolomei.[one_half]

    Nel 2002 incontra il tai chi chuan con l’insegnante Rosaria Lenti e la M° Yang Lee di Pechino; Dal 2006 fa parte della Scuola di Formazione Insegnanti di Yoga Sadhana con Gualtiero Vannucci e il Dr. Carlos Fiel portando a termine il ciclo di studi di quattro anni più due di perfezionamento; Nel 2009 approfondisce gli studi sulle tecniche di respirazione e del pranayama con il maestro Dott. Bhole e con il M° e psicoanalista W.Van Lysbeth;[/one_half][one_half_last]

    Dal 2009 al 2010 ha un incarico presso le RSA di Livorno per attività di yoga per anziani; Nel 2012 insegna al centro Sadhana Italia di Livorno e al centro Nagual di Pisa; Dal 2013 segue il medico e psicoterapeuta Jader Toljia nell’apprendere la tecnica Anatomia Esperenziale.[/one_half_last]

    YOGA
    dalle 17:00 alle 18:00
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Annalisa Caioli

    Annalisa Caioli, insegnante di Pilates e Body Rolling, ha collaborato con il Centro Yoga Time di Livorno dal 2015 al 2019, con competenza e professionalità.

    dalle 17:00 alle 18:00
  • Hatha Yoga e Meditazione

    Addestrarci con sforzo gioioso ad una buona Sadhana fin dalle prime ore della giornata per uscire dalla distrazione e concentrarci sulla nostra vita.

    Proposta di asana volta a risvegliare il corpo, allineare la colonna vertebrale, restituire spazio al respiro per calmare la mente con lo scopo principale di scivolare gradualmente nell'atteggiamento meditativo mantenendo la posizione con agio e nel rispetto dei propri limiti. Si può meditare, la dove occorra, anche utilizzando una sedia. Insegnante: CLAUDIO
    con Claudio Tantardini

    Insegnante di yoga e meditazione. Negli anni '80 consegue il diploma di insegnante yoga frequentando i corsi di formazione per l'insegnamento dello yoga proposti dalla Federazione Italiana Yoga (F.I.Y.) di Roma.

    Dall'inizio degli anni '80 propone tecniche di hatha yoga e meditazione. Ha approfondito i percorsi meditativi di alcune tradizioni orientali. Fonte di ispirazione rimangono tutt'ora gli insegnamenti di Tich Nath Hanh da cui riceve un insegnamento diretto, così come Mario Thanavaro, Nisargadatta Maharaj, Tony Parsons, Rupert Spira, Mauro Bergonzi. HATHA YOGA e MEDITAZIONE
    dalle 18:00 alle 19:00
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Sara OrsucciNel 1992 si diploma al liceo Artistico Fi2 di Firenze e si iscrive all’Università di Lettere con indirizzo Storia dell’Arte Moderna all'università di Firenze dove sostiene tutti gli esami. Dal 1989 Studia la danza contemporanea presso varie scuole fiorentine. Negli anni successivi continua a studiare danza contemporanea a Firenze dove è stata allieva di molti insegnati che l’hanno avvicinata alla conoscenza di tecniche diverse del contemporaneo. Insegnanti con cui ha studiato: Brunella Baldi (nouvelle dance), Angela Torrigiani , Liliana Candotti, Simona Bucci (tecnica Nicolais), Paolo Mereu, Daniela Agazzi (tecnica grhaam), Alessandra Palma (tecnica reelese e contact improvisation), Piero Leccese, Lorella Rapisarda, Araceli Branceras (danza afrocubana), Bruna Gondoni (danza rinascimentale). Ha inoltre frequentato stages e laboratori coreografici con insegnanti italiani e stranieri tra i quali Giorgio Rossi, Antonio Caracciolo, Richard Haisma, Josette Baitz, Jan Marc Colet . Ha fatto uno stage intensivo con Maria Fux di danzaterapia. Inoltre si è avvicinata allo studio del Thai chi. Dal 2007 studia Pilates Continua a studiare danza contemporanea con Massimiliano Barachini e continua a studiare pilates con diversi insegnanti. CORSI DI FORMAZIONE 2001/2002: ha frequentato due corsi di formazione professionale uno come danzatrice contemporanea e uno come coreografa organizzati dalla provincia di Livorno in collaborazione con la School of Dance Development di Amsterdam presso l'Atelier delle arti. insegnanti: Vincent Cacialano (Tecnica Howkins e composizione coreografica), Katie Duke (tecniche di improvvisazione), Massimiliano Baracchini (tecnica Cunningam e Contact Improvisation) Alessandro Certini e Charlotte Zerbi, Richard Gonzales (tecnica Cunningam), Irine Stanfild (tecnica reelese) Simona Bracci (storia della danza contemporanea) il corso prevedeva anche nozioni di musica e illuminotecnica. 2013: frequenta e supera un corso di formazione organizzato da ACSI -CONI per istruttore di Pilates Matwork 2015: frequenta e supera un corso dello CSEN (centro sportivo educativo nazionale) per istruttore di ginnastica posturale 2016: frequenta 2 corsi di formazione CSEN per istruttrice di pilates e istruttrice fitness. ESPERIENZE LAVORATIVE Ha lavorato come guida turistica per le scolaresche nella città di Firenze tramite l'associazione culturale SIGMA , sempre per la stessa associazione per un anno ha lavorato presso uno student point. Ha fatto la promoter per l'Eurogroup Milano. Dal 1999 al 2006 è animatrice/educatrice per i bambini ai centri estivi presso l’associazione Gulliver di Firenze. Negli anni scolastici 2002/2003 e 2003/2004 è insegnante e coreografa in un laboratorio di danza contemporanea al Liceo Artistico L.B. Alberti a Firenze per il quale ha ottenuto un'attestato di merito. [one_half] Nel 2003 ha collaborato come assistente con il regista teatrale Michelangelo Ricci ad un laboratorio di teatro-danza con delle classi di seconda e terza elementare del circolo didattico G.Carducci di Livorno (quartieri: Antignano, Montenero, Ardenza) il corso era finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo che è stato rappresentato al teatro di Villa Corridi a Livorno. Ha lavorato come assistente della danzaterapeuta Brunella Baldi in un corso che si tiene a Settignano (Fi) con i ragazzi del centro A.I.A.B.A (Associazione Italiana Assistenza Bambini Autistici) con i quali è stato messo in scena uno spettacolo di danzaterapia rappresentato per la prima volta nel giugno 2004 al teatro di Rifredi con il patrocinio del comune di Firenze, spettacolo che è stato eseguito in varie rassegne in Toscana .[/one_half][one_half_last]Dal 2004 al 2008 era socia nella gestione di un ristorante con mansioni di sala e aiuto cuoca. Nel 2007 ha insegnato danza presso l'accademia città di Prato. Dal 2002 al 2013 insegna danza contemporanea presso la scuola di danza Oasis club di Livorno dove dal 2011 tiene un corso di pilates. Dal 2012 é l'insegnante di giocodanza dell'accademia dei piccoli presso gli asili notturni a Livorno (Cooperativa Marte). Nell'estate del 2013 tiene un corso di pilates presso lo stabilimento balneare Rex ( Livorno ) Nel 2014-2016 insegna pilates a Livorno presso Palestra EOS Stagno, Centro Olistico Oriente, Palestra Kripton, Palestra Zumpadancing.[/one_half_last] Attualmente è istruttrice di pilates e ginnastica posturale presso le palestre: a.s.d. Fitness and co.- a.s.d. Kripton club PILATES FLOW dalle 18:00 alle 19:00
  • Hatha Yoga 

    Hatha Yoga: Ha (sole) Tha (luna). Nella ricerca dell’unione la centralità è posta sull’esercizio fisico delle asana per arrivare a dominare l’instabilità della mente. Secondo l’Hatha Yoga Pradipika, uno dei più auterovoli testi della Tradizione la pratica costante dell’Hatha Yoga ha lo scopo di eliminare gli ostacoli fisici , sublimare la materia per arrivare ad uno Yoga più spirituale.

    La parola Hatha si compone di due sillabe: HA rappresenta il Sole e il corpo denso ed è costituito nell’uomo da due energie: respiratoria (prana) e digestiva (apana) THA rappresenta la Luna e il corpo sottile, formato dalle percezioni che scorrono lungo i canali che vanno dalla base della colonna vertebrale alla sommità del cranio. Tutta la pratica dell’Hatha Yoga volge ad un equilibrio fra queste due parti e ad armonia profonda fra le energie sottili in modo da sviluppare nel praticante flessibilità corporea e stabilità mentale.

    InsegnanteVALENTINA
    con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 19:15 alle 20:15
  • Ashtanga YogaInsegnante: CAMILLA con Camilla PasquiYOGA FLOW dalle 20:00 alle 21:00

venerdì

  • Hatha Yoga e Meditazione

    Addestrarci con sforzo gioioso ad una buona Sadhana fin dalle prime ore della giornata per uscire dalla distrazione e concentrarci sulla nostra vita.

    Proposta di asana volta a risvegliare il corpo, allineare la colonna vertebrale, restituire spazio al respiro per calmare la mente con lo scopo principale di scivolare gradualmente nell'atteggiamento meditativo mantenendo la posizione con agio e nel rispetto dei propri limiti. Si può meditare, la dove occorra, anche utilizzando una sedia. Insegnante: CLAUDIO
    con Claudio Tantardini

    Insegnante di yoga e meditazione. Negli anni '80 consegue il diploma di insegnante yoga frequentando i corsi di formazione per l'insegnamento dello yoga proposti dalla Federazione Italiana Yoga (F.I.Y.) di Roma.

    Dall'inizio degli anni '80 propone tecniche di hatha yoga e meditazione. Ha approfondito i percorsi meditativi di alcune tradizioni orientali. Fonte di ispirazione rimangono tutt'ora gli insegnamenti di Tich Nath Hanh da cui riceve un insegnamento diretto, così come Mario Thanavaro, Nisargadatta Maharaj, Tony Parsons, Rupert Spira, Mauro Bergonzi. HATHA YOGA e MEDITAZIONE
    dalle 7:15 alle 8:30
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 11:00 alle 12:00
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 13:30 alle 14:30 PILATES MEDIO AVANZATO
  • Yoga dinamico

    Yoga dinamico: Aprire le cerniere, sequenze dinamiche per riscaldare la muscolatura e le articolazioni e liberarle da tensioni e blocchi.

    Si tratta di una disciplina non solo adatta al rilassamento mentale , quindi a favorire la meditazione e il rilassamento, ma che richiede anche un impegno fisico. La caratteristica dello yoga dinamico è l’esecuzione in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante i movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro.

    È un metodo di esecuzione delle asana dello yoga tradizionale studiato per allenare il corpo e accrescerne la forza, l’energia e la flessibilità. Il percorso inizia con alcuni esercizi di riscaldamento, prosegue con i saluti al sole (fase energizzante che scioglie i muscoli e rende più profonda la respirazione) una serie di posture in piedi (per aumentare la forza e la flessibilità), posizioni sedute intercalate da movimenti di transizione in dinamica (per la tonicità), per terminare con il rilassamento guidato o pranayama.

    Insegnante: CINZIA
    con Camilla PasquiYOGA FLOW dalle 17:45 alle 18:45
  • Yoga (L)

    Il percorso proposto conduce attraverso la pratica delle asana e delle tecniche respiratorie a contattare la sorgente di sacralità e potenzialità che dimora al nostro interno.

    Una pratica focalizzata sull'importanza di un’ascolto costante al fine di comprendere i meccanismi che condizionano il nostro interno ed entrare in contatto, al di là del velo di ogni illusione, con la sorgente della nostra vera essenza.

    Uscire da Avidya, l’ignoranza intesa come falsa conoscenza di ciò che siamo e riprendere il cammino sulla via di una sveglia consapevolezza. Sequenze di Asana, tecniche di pranayama ci indicheranno la strada verso la stabilità e una ritrovata armonia.

    Insegnante: LORENA
    con Lorena BracciInsegnante Raya Yoga

    Si avvicina allo yoga nel 1998 attraverso l’insegnamento di Giovanni Viviani; a partire dall’anno 2003 segue un ciclo completo di preparazione all’insegnamento dello Yoga, della durata di cinque anni, con Renata Angelini e Moiz Palaci, conforme al programma Ministeriale Europeo dell’Unione Europea di Yoga ed al percorso formativo Y.A.N.I. di cui ad oggi segue i seminari di approfondimento; dal 2009 frequenta i seminari di approfondimento tenuti annualmente da Antonio Nuzzo; partecipa ai seminari tenuti da Giovanni Viviani, Carlos Fiel, Alberto Camici, Massimo Bonomelli; incontra la meditazione Vipassana con Bhante Sujiva; Insegna Yoga dal 2004.

    YOGA
    dalle 19:00 alle 20:00
  • Yoga NidraOggi ci troviamo sempre più costretti ad osservare i ritmi frenetici e competitivi imposti dalla nostra cosiddetta "civiltà del benessere" e l' inevitabile stress dovuto all' incapacità di adattamento a questi ritmi si manifesta in una serie variegata di sintomi e disordini fisici e mentali che vanno dalla gastrite all'ipertensione, ai problemi cardiaci, alle varie forme di emicranie fino all'ansia e alla depressione, tutte forme di tensione accumulate nel corpo e nella mente. Yoga Nidra è una pratica potente ma anche un metodo scientifico per rimuovere le tensioni, anche le più profonde, nel nostro corpo come nella nostra mente, essendo una forma di riposo psichico e psicologico addirittura più efficace del sonno normale.[/one_half][one_half_last]Durante la fase di rilassamento di Yoga Nidra, cominciano a manifestarsi le onde Alpha, stato in cui la mente si fa particolarmente ricettiva e incline a ricevere il seme del cambiamento attraverso il Sankalpa, frase o proposito positivo che si ripete mentalmente tre volte all'inizio della pratica e per altre tre volte alla fine, quando il rilassamento che si manifesta attraverso le onde Tetha e Betha si fa ancora più profondo e la mente più ricettiva. Parlando di Yoga Nidra si parla di Rotazione di Coscienza, stato in cui la consapevolezza viene portata in parti differenti del corpo restituendogli l'abilità intrinseca di ritrovare il suo equilibrio. [one_half]Grazie a questa pratica le vie neuronali del cervello vengono rafforzate restituendo più chiarezza mentale e consapevolezza del corpo. Lo Yoga Nidra è un'esperienza di rilassamento consapevole, una tecnica potente in grado di indurre un completo rilassamento fisico, mentale ed emozionale durante il quale la coscienza, non più costretta, è libera di funzionare ad un livello di consapevolezza più profondo.[/one_half][one_half_last]Un'occasione speciale per imparare a lasciar andare e riconquistare un contatto personale più autentico, per iniziare a conoscere il funzionamento della nostra mente e comprendere che quando lo stress scompare anche la nostra vita cambia. Allora la pratica diventa una possibilità di autoguarigione, dove il sintomo non è fine a se stesso ma una opportunità di ascolto che il corpo ci offre per tornare a rispettarci e a riappropriarci di noi.[/one_half_last]

    Insegnante: SIMONETTA

    con Simonetta Garzelli

    [one_half]Nasce nel 1978, dopo un viaggio di oltre due mesi, la domanda a cui non si risponde con l'intelletto. Inizia così il naturale incontro con lo yoga. Da subito la scoperta di non aver trovato la strada, ma di aver riallineato il percorso, il continuum, che non ha inizio e di cui non si presenta una fine, di aver ritrovato il timone della barca, sino ad allora in balìa dei marosi.[/one_half][one_half_last]La pratica intensa di Asana e pranayama prepara sempre più un terreno fertile per la conoscenza e poi l'esperienza della meditazione. Nel 1980 l'incontro con i più significativi maestri Swami Satchidananda, fondatore dello Yogaville Ashram in Buckinghan, Swami Satyananda Saraswati medico e fondatore della Bihar Scool of Yoga, dal quale il ricevimento del mantra personale ed il nome sanscrito SAMIAM e l’abilitazione all’insegnamento della pratica di yoga nidra.[/one_half_last]

    La Swamini Amritananda discepola di Swami Satyananda Saraswati, Andre Van Lisebeth, Gerard Blitz, e l'illuminato Giulio Cogni, maestro di Vita e di umiltà.

    I seminari frequenti arricchiscono velocemente la formazione, in Spagna con Andre e Denise Van Lisebeth, a Camaldoli con Padre Bede Grffiths Monaco Camaldolese della comunità in Ashram di Shantivanam nell'India del Sud, ponte tra l'Oriente e l'Occidente, Padre Thomas della comunità Camaldolese in America e Padre Bernardino della stessa comunità di Camaldoli in Italia.

    [one_half]Ai seminari si affianca la scuola di formazione per insegnanti yoga, organizzata dalla FIY (Federazione Italiana Yoga). Tre anni di studi, approfondendo anche materie quali l'omeopatia, l'astrologia, le tecniche del massaggio, e poi la pratica, gli aspetti teorici, culturali etici e filosofici de l'Ashtanga Vinyasa Yoga, del Mantra Yoga e della MeditazioneVipassana. A conclusione dei tre intensi anni di studi, il seminario con la presentazione della tesi e il rilascio del diploma di insegnante.[/one_half][one_half_last]Nel 1983 la fondazione, insieme al compagno di vita, de Il Merudanda, centro di yoga per lo sviluppo di una nuova coscienza. La continua frequentazione di seminari a Roma, Firenze, Zinal, la partecipazione diretta come consigliere della FIY, la condivisione ed il confronto con insegnanti di altre scuole in Italia ed in Europa permettono una personalizzazione della pratica insegnata nel centro Merudanda dove i corsi di yoga si integrano a conferenze e ospiti che portano testimonianze e insegnamenti concreti con maestri provenienti dalle più rappresentative culture e tradizioni. Gli Hare Krishna di Villa Vrindavana con i loro tradizionali rituali, danze e cibi, il buddismo Tibetano con i monaci dell'Istituto Lama Tzong Khapa.[/one_half_last]

    Il Thai Chi Chuan con il maestro, ballerino georgiano, Grant Muradoff per l'insegnamento dell'equilibrio in movimento. Il kung fu, disciplina trasmessa dal Maestro Shin de Wong. Il gruppo di seguaci di Sai Baba, testimoni viventi dell'opera del maestro. Poi l'incontro con Krishnamurti, filosofo apolide, ha influenzato non poco la struttura e l'approccio alla vita, segnando sensibilmente la personale pratica e l'insegnamento.

    La fusione delle tecniche di yoga con l'esperienza dello yoga cickita, del massaggio Shatzu, della digitopressione, del pranayama, e la sensibilizzazione all'ascolto, hanno aperto un altro importante capitolo, con incontri personalizzati ed individuali. Trattando casi di anoressia e impotenza, depressione e insufficienze respiratorie.

    Quando le sinergie si incontrano, l'anima respira e apprende. Nel 1991 ospite del centro di yoga, Marta Getty Reiki Master, statunitense, allieva di Hawayo Makata, dal lignaggio del maestro Mikao Usui. Tra le prime a portare il Reiki in Italia. Un naturale incontro con questa pratica di armonizzazione dell’essere, attraverso la canalizzazione dell'energia, divenire strumento di donazione passivo, e rilasciare attraverso le mani quella vibrazione cosmica che sana e nutre lo spirito. Nel 1992 il conseguimento del II livello di Reiki, dopo vari incontri e pratica diretta con Marta Getty ed il gruppo con il quale veniva condivisa l'esperienza della pratica.

    Alla pratica del Pranayama si unisce l'esperienza del Rebirthing letteralmente 'rinascita', potente pratica respiratoria per migliorare sino a risolvere problematiche personali di vario tipo, conseguita direttamente sotto la guida del dott. Nitamo Federico Montecucco, direttore scientifico del Villaggio Globale di Bagni di Lucca, presidente del Club of Budapest Italiano.

    Nel 1993 da una scissione della FIY, un gruppo di insegnanti proventi da varie città d'Italia, con lo scopo di rendere la disciplina dello yoga, un reale contributo alla salute fisica, mentale e spirituale, si unisce, dando vita ad uno statuto senza fini di lucro, e con lo scopo di formare insegnanti di qualità, spessore e sensibilità, sotto l'appellativo di UNIONE ITALIANA INSEGNANTI YOGA (UIIY). la carica di consigliere ha significato viaggi, incontri ed ulteriore esperienza a contatto con discipline e culture tra cui la frequentazione al Gitananda Ashram diretto da Svamiji Yogananda Giri, presidente della UIIY e massimo esponente dell'Induismo in Italia, e poi gli incontri, le conferenze, i seminari, tenuti all'Ashram e organizzati anche in varie location, hanno sensibilmente avvicinato la coscienza interiore e affinato l'incontro con l'Induismo. Tanti tasselli che vanno a comporre una coscienza sempre più profonda ma contemporaneamente libera da schemi precostituiti, laica, ma disponibile agli incontri con gli accadimenti, che la vita nella Sua evoluzione interiore porta in superficie. Eventi, che per occhi poco attenti possono essere definiti straordinari poteri, ma che in effetti fanno parte della crescita spirituale e delle sinergie e allineamenti con l'energia cosmica.

    Particolare impegno è stato dedicato alla pratica della Meditazione Vipassana e dello Yoga Nidra.

    [one_half]In questo abbinamento il praticante sviluppa una naturale connessione con lo stato diinconscio e subconscio, tale da poter rimuovere e portare alla consapevolezza conscia, memorie cellulari che spesso sono la causa di disagi esistenziali che una volta divenuti patrimonio della coscienza consapevole, possono essere liberamente risolti. Per venti anni, sino al 2003, il centro di yoga Merudanda è stato un riferimento per migliaia di allievi che l'hanno frequentato, quale scuola di tradizione e insegnamento di uno Yoga libero, senza fronzoli, ortodosso ma interpretato attraverso le personali esperienze, adattato alle esigenze dell'uomo contemporaneo, metropolitano e portatore di disagi tipici della nostra cultura occidentale.[/one_half][one_half_last]Dal 2005 al 2015, dopo la chiusura del centro Merudanda per motivi logistici, si trasferisce in una piccola, ma accogliente palestra immersa in un parco vicino al mare. Nel 2011, dopo trentacinque anni di gestazione, si è maturato un altro importante interesse, da sempre coltivato tra le pareti domestiche e tra amici, L'ALIMENTAZIONE, adesso diventato un progetto, chiamato TERRAPURA, rappresentato da un negozio di prodotti biologici, da incontri finalizzati allo sviluppo della consapevolezza, dell'ambiente, della sostenibilità del pianeta, dell'importanza di mantenere e curare la salute e prima di tutto con uno stile di vita ed una corretta e responsabile alimentazione.[/one_half_last]

    L'incontro con vari personaggi, Naturopati, psicologi, erboristi, operatori olistici, rappresentanti della antica tradizione Ayurvedica, coltivatori diretti di agricoltura sinergica e biodinamica, esperti e sensibili sugli argomenti, hanno permesso di organizzare corsi di crescita personale, dalla teoria alla pratica, con incontri personali e di gruppo. Da qui nasce LIFE and TRASFORMATION, un'associazione dedita all'approfondimento della natura umana, con QUANTUM un corso finalizzato a migliorarne la condizione, attraverso il risveglio di nuove energie in sinergie quantiche tra esercizi di yoga, pranayama, meditazione, ascolto dei silenzi, alimentazione.

    L'amore per lo yoga, mai diventato un lavoro, ma sempre trasmesso con empatia e rispetto, ha maturato una nuova coscienza, Ogni giorno la vita riserva nuovi incontri, ma sicuramente l'incontro più importante è sempre quello con se stessi.

    Nel silenzio, nel niente della meditazione, il tutto accade! L'intuizione!

    Sentirsi inadeguati, fuori dagli schemi, uscire dal proprio spazio comodo per rimettersi in gioco, lo yoga non è stare in un comodo spazio al sole, ma essere costantemente un mare in tempesta alla ricerca di isolette deserte da esplorare.

    In questo momento storico, esistenziale, di appiattimento, di follia collettiva, di falsi miti, di yoga power, yoga hot, yoga sup... Il bisogno di restituire giustizia, di resilienza, ha maturato una personale volontà.

    [one_half]Il PERSONAL YOGA COACH non è una figura non molto conosciuta in Italia, dove si propongono maggiormente corsi di gruppo per un insegnamento più generico e di approccio allo yoga. Il PERSONAL YOGA COACH, con incontri individuali o di piccoli gruppi (max 3 persone selezionate, che presentano analogie l'uno con l'altra), ha la possibilità di canalizzare direttamente l'energia al singolo individuo (allievo o cliente), attraverso la pratica personale e mirata: Asana, esercizi fisici, per liberare tensioni, blocchi muscolari e riabilitare le piccole grandi articolazioni. Pranayama, il controllo del respiro, lo sblocco del diaframma per accedere ad una respirazione consapevole, che porta ad un risveglio del corpo, della mente, dello spirito. Pratyahara, l'ascolto ed il controllo (chiusura ) dei sensi, tatto, udito, olfatto, gusto, vista,) per predisporre lo stato interiore alla concentrazione consapevole.[/one_half][one_half_last]Dharana, il primo passo verso la meditazione, esercitare la mente a mantenere l'attenzione su un oggetto, pensiero, immagine, colore, respiro, al fine di non creare soliloqui e distrazione. Dhyana, lo stato in cui la mente si riunisce, esiste solo uno stato di ascolto, di quiete, di silenzio, dove colui che medita si fonde con l'oggetto meditato. Samadhi, il piccolo ed il macro cosmo vibrano all'unisono. Il silenzio consapevole, lo stato di gioia. Una sinergia di tecniche fisiche, energetiche, mentali, emozionali, spirituali per aprire uno spiraglio sulla propria vita, nel proprio oceano tumultuoso, o per chi semplicemente decide di prendere in mano il timone, per cessare di essere vissuto, e vivere la vita da protagonista.[/one_half_last]

    Prima di iniziare un percorso di sviluppo e crescita è necessario un colloquio individuale. Il luogo di pratica può essere a domicilio o in altra sede definita al momento del colloquio. Per ogni ulteriore informazione 335241777

    YOGA NIDRA

    dalle 19:30 alle 20:30

sabato

  • YogaSilenzio della mente e libertà del corpo. "YOGA CITTA VRITTI NIRODHA" (lo yoga è l’arresto delle fluttuazioni mentali) Patanjali-yoga sutra 1-2 Quando nella nostra mente è sceso un silenzio profondo, possiamo ascoltare e, asana dopo asana, procedere insieme verso la realizzazione del sé: il più alto obbiettivo dello Yoga.[/one_half][one_half_last]Un percorso esperienziale per scoprire insieme, con estrema gradualità, quanto il corpo costituisca solo il mezzo e mai il fine nella nostra ricerca di benessere interiore. Grazie alla guida costante dell’insegnante, l’allievo viene accompagnato a sentire, rispettare e liberare il proprio corpo e a calmare la mente nella riscoperta di quelle percezioni sensoriali che sono fonte di benessere e di creatività. Insegnante: ELISABETTA con Valentina Pallini

    Insegnante Yoga Sadhana. Negli anni 90 incontra lo yoga e la filosofia buddista e diventano subito parte integrante della sua vita; Segue gli insegnamenti di Giovanni Viviani. Gualtiero Vannucci e Carlos Fiel e frequenta la scuola quadriennale per insegnanti yoga Sadhana presso la quale consegue il diploma; Approfondisce la sua formazione seguendo i seminari di Antonio Nuzzo;

    [one_half]L’esperienza personale di due gravidanze la portano a comprendere la grande utilità che lo yoga può fornire in un periodo tanto delicato e particolare nella vita di una donna fino ad approfondirne l’argomento attrAverso uno specifico tirocinio di yoga prenatale;[/one_half][one_half_last]Nel 2004 prende il primo livello di Reiki e nel 2008 frequenta la formazione per insegnanti di Pilates conseguendo il brevetto presso la FIF; Dal 2008 insegna in diverse scuole di Livorno fino a concentrare il suo lavoro presso il centro Oriente ASD;[/one_half_last] Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante ad un corso di formazione insegnanti di Pilates organizzato dalla Confsport Italia; Parallelamente partecipa a laboratori yoga per bambini fino ad approfondirne l’argomento organizzando presso l’ASD Oriente di Livorno un corso per genitori e bambini; Attualmente insegna yoga e pilates e continua la sua formazione seguendo insegnamenti di diversi maestri. [one_third]HATHA YOGA[/one_third][one_third]YOGA PRENATALE[/one_third][one_third_last]YOGA JUNIOR[/one_third_last]
    dalle 9:30 alle 10:30
  • PilatesMetodo di esercizi fisici, che si avvale anche dell’utilizzo di piccoli attrezzi, teso a ripristinare l’allineamento corporeo e il potenziamento della muscolatura profonda. Esercizi a terra con piccoli attrezzi. Il metodo nasce dalla mirabile intuizione del suo fondatore J.H. Pilates che a causa della sua salute cagionevole, caratterizzata dall’asma e dal rachitismo, elaborò e mise a punto una serie di esercizi atti a migliorare le proprie prestazioni fisiche e che fossero in grado di aumentare la forza, l’elasticità e la concentrazione. Da allora il metodo, inizialmente adottato soprattutto dai danzatori, ha subito notevoli influenze fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo. Oggi si può dire che il Pilates è un metodo che si avvale di esercizi fisici, di piccoli attrezzi e anche di macchine più complesse al fine di ripristinare un allineamento equilibrato della colonna vertebrale. Gli esercizi rinforzano il corpo dal suo “centro” migliorando così l’utilizzo degli arti. Ogni movimento è coordinato alla respirazione e richiede per questo un pieno coinvolgimento mentale. Insegnante: [one_half]ANNALISA[/one_half][one_half_last]VIVIANA[/one_half_last] con Martina FabrettiInsegnante di Pilates. Marzo 2012: DIPLOMA DI “INSEGNANTE DI PILATES BASIC MATWORK” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Aprile 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES PROPS SPECIALIST” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2012: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES MATWORK ADVANCED” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Dicembre 2019: DIPLOMA DI SPECIALIZZAZIONE “PILATES IN GRAVIDANZA E TERZA ETA’ ” rilasciato dalla Federazione Italiana Fitness Curriculum Sportivo Ha iniziato a praticare Danza Classica all’età di 7 anni, presso la scuola di danza Flying di Livorno. All’età di 9 anni ha avuto la possibilità di accedere, tramite audizione, ai corsi dell’insegnante Marina Sophie Van Hoecke. I corsi erano inseriti in un progetto comprendente anche altre attività (Corsi di teatro, di improvvisazione, di movimento a corpo libero). Successivamente, oltre a frequentare le lezioni dell’insegnante Van Hoecke, ha seguito i corsi di Danza Classica, tenuti dall’insegnante Sara Piperno, presso la scuola di danza Evans di Livorno. Qui ha partecipato anche a lezioni di canto, teatro, yoga e danza contemporanea. Nel Settembre 2002 ha fatto parte del Progetto Opera Bazar. Nell’ambito di questo progetto è stata messa in scena al Teatro Goldoni di Firenze l’opera di Maurice Ravel «L’enfant et les sortilèges». Opera Bazar era un progetto formativo (di Regione toscana, ORT “Orchestra della Toscana” e Opera Bazar), aveva il principale obiettivo di formare giovani artisti e favorirne il debutto nel campo dell’opera da camera e del teatro musicale. I laboratori attivati comprendevano: una classe sperimentale multidisciplinare, laboratori di ritmo, movimento e gestualità, laboratorio di musica e tecnica vocale. Il progetto ha coinvolto 12 cantanti, 4 danzatrici e 14 strumentisti. Le coreografie della parte danzata sono state curate da Serge van de Velde. Per volere della Fondazione Teatro della città di Livorno “C. Goldoni”, è stata impegnata in qualità di ballerina nello spettacolo intitolato «Cenerentola, una storia ancora attuale», di L. Kemp, nell’ambito del Festival La Versiliana il giorno 2 agosto 2009. Percorso di studio Ha ottenuto il diploma di Liceo scientifico, indirizzo informatico, nell’anno 2000 con la valutazione di 100/100 (sede, Istituto Sacro Cuore leg. ric. Via Cecconi, 25 Livorno). Il 26 Novembre 2003 ha ricevuto la laurea di primo livello in Storia, indirizzo moderno, con la valutazione di 110/110 e lode. Tesi presentata: La storia dell’alimentazione: problemi, questioni, ricerche. Sede universitaria: Università degli Studi di Pisa. Il 19 Aprile 2007 ha concluso il secondo anno del Master biennale ed europeo di I livello, in Storia e cultura dell’alimentazione, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, discutendo la tesi Una prima analisi del carteggio di Pellegrino Artusi, relatore Professor Alberto Capatti. Negli anni successivi numerose partecipazioni a convegni come relatrice e due pubblicazioni: MARTINA FABRETTI, Pellegrino Artusi e la cucina di casa. Pubblicato a giugno 2008, terzo quaderno della collana Quaderni di Casa Artusi, diretta da Massimo Montanari. MARTINA FABRETTI, MASSIMO MONTANARI, Una città di campagna. La cultura gastronomica del territorio imolese, Editrice La Mandragora, Imola 2009. dalle 10:30 alle 11:30 PILATES AVANZATO
  • Incontri a tema

    Incontri, eventi, concerti, giornate aperte; una serie di iniziative su tematiche che riguardano ogni aspetto della cura del sé: dall'alimentazione alla musica, dalle pratiche corporee a metodologie che ci aiutano ad acquisire una maggiore consapevolezza e conoscenza di noi stessi; per scoprire e approfondire quelle vie che possano portarci ad una migliore qualità della nostra vita.

    Gli incontri proposti sono sia ad ingresso libero sia a pagamento; per ognuno sono indicate le modalità di partecipazione.

    con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 17:00 alle 20:00

domenica

  • Incontri a tema

    Incontri, eventi, concerti, giornate aperte; una serie di iniziative su tematiche che riguardano ogni aspetto della cura del sé: dall'alimentazione alla musica, dalle pratiche corporee a metodologie che ci aiutano ad acquisire una maggiore consapevolezza e conoscenza di noi stessi; per scoprire e approfondire quelle vie che possano portarci ad una migliore qualità della nostra vita.

    Gli incontri proposti sono sia ad ingresso libero sia a pagamento; per ognuno sono indicate le modalità di partecipazione.

    con Elisabetta FedeliInsegnante Yoga Sadhana; incontra lo Yoga all’inizio degli anni 90 con gli insegnanti Gualtiero Vannucci e Giovanni Viviani; [one_half]Nel 1995 inizia la formazione SADHANA, scuola di formazione per l’insegnamento dello yoga diretta dal Dott. Carlos Fiel di San Sebastian –Spagna; Parallelamente, nel 1999 si iscrive alla FIY (Federazione Italiana Yoga) seguendone, per un biennio, i seminari volti alla formazione insegnanti dello Yoga nella sede di Padova;[/one_half][one_half_last]Nel 2000 consegue il certificato di qualifica di operatore Shiatsu di 1°e 2° livello presso la Scuola di Osteo Shiatsu di Livorno. Nel 2004 ha conseguito attestato di approfondimento sulle Tradizioni dello Yoga rilasciato dalla FIY.[/one_half_last]
    • Ha partecipato a seminari intensivi di meditazione Zen e Vipassana con i maestri Fabio Peloso e Asshan M.Thanavaro;
    • Ha partecipato a seminari di approfondimento per lo studio e la pratica della disciplina dello Yoga in Spagna e in Italia grazie anche all’incontro di personaggi di rilievo quali Antonio Nuzzo, Renata Angelini e Mois Palagi;
    • Ha ampliato le proprie competenze attraverso l’incontro di altre discipline quali il Qi Gong, il Thai Ji Quan e l’Aikido;
    • Ha insegnato in palestre e centri olistici;
    [one_half]Dal 2011 al 2014 ha tenuto un corso di Yoga e Consapevolezza presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia , presso il quale ha tenuto anche seminari di approfondimento;[/one_half][one_half_last]Dal 2010 tiene un corso di yoga presso la palestra della Scuola elementare e media di Santa Luce e, dal 2013 a Livorno presso una struttura privata;[/one_half_last] Attualmente fa parte dell’associazione Sadhana Italia di Livorno dove segue gli approfondimenti alla sua pratica personale e all’insegnamento. È la promotrice e attuale Presidente di Yoga Time ASD. [one_third]YOGA POSTURALE[/one_third][one_third]YOGA GENTILE[/one_third][one_third_last]YOGA TERAPIA[/one_third_last]
    dalle 17:00 alle 20:00
LunMarMerGioVenSabDom
7:15
8:30
9:00
9:30
9:45
10:30
11:00
11:30
13:30
17:00
17:45
18:00
19:00
19:15
19:30
20:00